Sondrio - Pontisola 1-1

Il Sondrio esce dal campo con un buon punto ma con la convinzione di aver subito alcuni torti da un arbitro decisamente non in giornata. Il direttore di gara, dopo un primo tempo tranquillo, ha perso il controllo della partita che si è incattivita un poco. Con un paio di cartellini ben assestati all'inizio della seconda frazione avrebbe calmato i bollenti spiriti di qualcuno. Invece l'arbitro ha sorvolato su alcuni falli commessi dai bergamaschi, non ha ammonito un paio di giocatori ospiti per trattenute vistose su ripartenze dei giocatori del Sondrio, ha sorvolato su un contatto in area del Pontisola con un giocatore di casa caduto a terra in area. Tanti "piccoli" episodi che non hanno convinto. E poi ha espulso Ambrosini che, dopo aver subito fallo, ha forse "sbracciato" ma come lo hanno fatto prima di lui altri 10 giocatori, non ammoniti. Quel che non ha convinto è la gestione della partita. Ma si è anche giocato a calcio. Dopo una ventina di minuti di studio è stato Recino a scaldare le mani al 28' a Guerci con un tiro da venti metri. Al 32' il Sondrio è passato in vantaggio. Solita grande ripartenza, palla a sinistra per Paolo Beltrame che ha controllato la sfera e ha messo al centro un gran pallone per De Respinis, solo soletto, bravo a girarlo in rete con un bel colpo di testa sul primo palo. Il Sondrio ha poi tenuto bene il campo fino alla fine del primo tempo e al 42' Antonucci ha impegnato Pennesi con un tiro da fuori area dopo una bella manovra sulla destra. Al 10' del secondo tempo il Pontisola ha trovato il pari su un rigore generoso concesso da Matteo Canci per un fallo di Ambrosini su Recino, ben imbeccato da Ferreira Pinto. Il difensore del Sondrio ha preso sicuramente la palla, per l'arbitro ha preso anche il piede di Recino e quindi ha decretato il rigore che l'ex atalantino Adriano Ferreira Pinto, 40 anni e lezione di calcio a tutti anche oggi, ha messo nel sacco spiazzando Guerci. Al 14' bella azione sulla destra, cross al centro e Beltrame non è arrivato all'appuntamento con la sfera per questione di centimetri. Al 25' ripartenza del Pontisola. Ferreira Pinto ha allargato per Recino, palla di nuovo al brasiliano che ha però calciato a lato. Alla mezzora Ambrosini corre in anticipo su un avversario che lo strattona leggermente. Ambrosini sbraccia un po', colpisce il bergamasco che va a terra proprio sotto gli occhi dell'arbitro. Il direttore di gara non ha avuto dubbi e ha estratto il rosso espellendo il difensore. Il Sondrio, ridotto in 10, ha tenuto bene il campo e la partita è terminata sull'1-1 senza altri sussulti. 

SONDRIO - PONTISOLA 1-1 (1-0)

SONDRIO: Guerci, Mara, Baggi, Ronzoni, De Respinis, Fognini, Salcone (15' st Vono e 38' st Coppola), Beltrame ( 34' st Jamal), Ambrosini, Damo, Antonucci. A disp.: Lassi, Mostacchi, Valtulina, Della Cristina, Valente, Yacoub. All.: Nordi.
PONTISOLA: Pennesi, Mosca, Frana, Ghidini, Cerini, Rondelli, Ruggeri, Meduri, Recino, Ferreira Pinto (47' st Valois), Capelli (42' st Vitali). A disp.: Quaranta, Ientile, Zenoni, Zambelli, Merati, Gregis, Corti. All.: Curioni.
ARBITRO: Matteo Canci di Carrara.